Descrizione Progetto

Professoressa Ordinaria di Farmacologia e Direttore del Centro di Biotecnologie Farmacologiche dell’Università degli Studi di Milano

Attualmente è professoressa ordinaria di Biotecnologie Farmacologiche presso il Dipartimento di Scienze Farmacologiche dell’Università di Milano. Laureatasi in scienze Biologiche presso l’Università di Milano, ha iniziato la propria carriera di ricerca con una permanenza quinquennale al Medical Center di Houston dove ha svolto attività di ricerca presso il Baylor College of Medicine e attività didattica presso l’Università del Texas, dipartimento di Neurobiologia.
Rientrata in Italia negli anni ’80 come ricercatrice presso la Facoltà di Farmacia è stata l’artefice di una nuova forma di collaborazione tra Università e Industria con la fondazione di un laboratorio universitario presso la sede milanese dell’industria farmaceutica Hoffman-LaRoche.Qui ha iniziato una serie di studi sugli effetti degli estrogeni nel Sistema Nervoso centrale e per la generazione di farmaci biotecnologici mirati a modulare l’attività di estrogeni e progestinici.
Negli anni ’90, richiamata dall’Università di Milano con la posizione di Professoressa Associata a dirigere il Centro di Biotecnologie Farmacologiche continua le proprie ricerche nel settore dell’endocrinologia molecolare. Anche coordinando gruppi di ricerca comprendenti laboratori europei, genera modelli di ricerca farmacologica innovativi basati sulla ingegneria di cellule e animali da esperimento. Nel 2004 diventa Direttrice del Centro di Eccellenza per le malattie neurodegenerative, uno dei tre centri di Eccellenza dell’Università di Milano.
Dirige un gruppo di circa venti ricercatori e studenti presso il Dipartimento di Scienze Farmacologiche del’Università di Milano. I suoi interessi di ricerca sono rivolti alla comprensione del ruolo fisiologico degli estrogeni e dei loro recettori in particolare nell’organismo femminile. Gli studi attuali sono volti alla definizione di modalità terapeutiche che durante l’invecchiamento mantengano alte le difese della donna contro malattie caratterizzate da processi infiammatori cronici che tipicamente si associano alla menopausa. Tali studi sono caratterizzati dall’impiego di metodologie altamente innovative basate su imaging molecolare, oggetto di 5 brevetti internazionali.
Nel 2005 ha fondato l’azienda TOP srl, spin-off dell’Università di Milano della quale è attualmente Presidente.
Gli studi del team di ricerca sono finanziati da numerosi enti pubblici e privati a livello nazionale e sovranazionale quali ad esempio, Comunità Europea, National Institutes of Health statunitensi, Ministero della Università e Ricerca Italiano, Associazione Italiana per la ricerca sul cancro, Telethon, Cariplo e Industrie Farmaceutiche Internazionali.
I risultati delle ricerche svolte sono apparse in più di 150 pubblicazioni sulle maggiori riviste di Medicina, Biochimica e Neuroscienze, sono state oggetto di tre brevetti e sono stati presentati nel corso di convegni nazionali, internazionali e di seminari in laboratori spari in tutti i continenti.
È membro delle Società Italiane Europee e Americane di Endocrinologia, Farmacologia e Neuroscienze. Attualmente è membro del Comitato editoriale di Molecular Endocrinology, Endocrinology, Journal of Molecular Endocrinology.
Per il suo lavoro nel campo della Endocrinologia Molecolare, ha ricevuto a Londra nel 2005 la medaglia annuale della Società Europea di Endocrinologia.